15

Ott

Il caffè in Europa: Paese che vai, espresso che trovi

Da Napoli al Polo Nord: 10 curiosità sul caffè nel Vecchio Continente.

Per gli italiani è il rito della mattina, con cui si inizia la giornata; ai confini settentrionali del mondo è invece un drink serale scaccia-freddo. Orario e latitudine a parte, in tutta Europa il caffè è un rito irrinunciabile.

Ecco 10 curiosità sul modo di prepararlo e gustarlo nel Vecchio Continente.

Russia – La vodka e un mito da sfatare

Caffè corretto con vodka? Macché. Nelle grandi città come Mosca e San Pietroburgo vanno per la maggiore gli espressi con vaniglia e cognac. Gli abitanti delle regioni siberiane, invece, lo fanno in casa con pinoli, miele e noccioline.

Turchia – Un rituale diventato arte

”Il Turk Kahvesi” è fortemente radicato nelle usanze locali: nel 2013 è diventato patrimonio immateriale dell’Umanità dell’Unesco per il rituale con cui si preparano i chicchi di caffè, raffinati e bolliti nel cezve, tradizionale bricco di rame e ottone.

Grecia – L’importanza di essere… paziente

In Mediterraneo di Gabriele Salvatores il nostalgico soldato Noventa (Claudio Bisio) sbotta perché deve aspettare diversi minuti per bere il caffè greco, che è “come bere sabbia”. Il sergente Lo Russo (Diego Abatantuono) ribatte che è buonissimo: basta saper attendere che la polvere si depositi sul fondo. Caffè greco: ti devi armare di pazienza, ma il risultato non delude mai.

Italia – Il caffè che allunga la vita

In Italia regna l’espresso, il caffè più conosciuto e apprezzato al mondo: viene sorseggiato velocemente in piedi, al bancone del bar. Si distingue per inconfondibili caratteristiche: lo strato di crema, morbida e densa allo stesso tempo, il corpo e il gusto. Secondo qualcuno, il caffè dovrebbe passarlo la mutua…

Francia – Caffè e madeleine, je t’aime à la française

Il Café au lait, il nostro caffelatte, è un’istituzione sulle tavole francesi della prima colazione. Rigorosamente insieme a un buon croissant o una madeleine, dolcetto a forma di conchiglia e dall’impasto soffice, delicato e leggero, con pronunciate note di burro e limone.

Portogallo – Espresso, limone, menta e rum

A Lisbona, sotto la calura del Bairro Alto, le bevande bollenti non sono le più apprezzate (per usare un eufemismo). Ecco perché va alla grande il mazagran, un caffè freddo e dolce di origine algerina che i portoghesi correggono con limone, menta e rum.

Austria – La rivincita della tradizione

A Vienna – considerata la patria europea del caffè – non si entra al bar per ordinare una tazzina al banco, di corsa, come siamo abituati a fare in Italia. Si gusta seduti al tavolo, con una fetta di torta, sfogliando il giornale. Come nel salotto di casa.

Germania – L’origine del Fariseo, tra storia e leggenda

Il Pharisäer dell’isola di Nordstrand è un caffè lungo, corretto con rum e coperto di panna. Una ricetta che risale al diciannovesimo secolo, quando i Frisoni tedeschi, per aggirare il divieto di bere alcol, lo “nascosero” nel caffè. Si narra che il pastore protestante dell’isola, scoprendo l’inganno, gridò ai concittadini “Farisei!”, riferendosi al celeberrimo episodio biblico.

Norvegia – Lo stravagante caffè all’uovo

Dalla Norvegia, uno dei paesi che vanta il maggiore consumo pro capite di caffè, arriva questa particolare preparazione a base di caffè macinato, acqua bollente e uovo. Si usa anche il guscio: il bicarbonato di calcio elimina l’acidità del caffè, dando alla bevanda un gusto avvolgente e un colore più chiaro.

Groenlandia – L’espresso artico, alla fiamma!

Un mix di caffè, whiskey, panna, Grand Marnier, kahlúa e… fuoco. È il Greenlandic Coffee: si sorseggia flambato, in un bicchiere da vino rosso, dopo cena. Un drink forte e caldo, perfetto per scacciare il freddo polare. Il nuovo trend alla caffeina che sta diventando virale sui social.

 

Conclusioni

È la passione autentica per il caffè – ovunque simbolo di ospitalità, convivialità e buon auspicio – che accomuna le diverse tradizioni. A qualunque latitudine il caffè rispecchia il tempo, la società, il modo di essere. Ci accompagna in così tanti momenti che scegliere un caffè di qualità, all’altezza della situazione, è sempre d’obbligo!


Ti è piaciuto l'articolo e vuoi saperne di più su Caffè Mauro?