14

Mar

Affogato al caffè, la ricetta dell’espresso col gelato

Palline di gelato che “annegano” in un buon espresso. Conosci modo migliore per festeggiare l’arrivo della primavera?

Preparare un goloso e raffinato affogato al caffè è facile, bastano pochi ingredienti e un pizzico di fantasia (che non guasta mai) nella composizione.

Vediamo le dosi e la procedura per servire il caffè affogato all’apice della sua bontà.

Ricetta affogato al caffè

Ingredienti (per 4 persone)

opzionali:

  • panna fresca (50 ml)
  • scaglie di cioccolato fondente o polvere di cacao (a piacimento)
  • liquore (rum o amaretto)

Come scegliere il gelato?

È importante scegliere bene il gusto del gelato. La classica ricetta dell’affogato richiede il gelato alla vaniglia o, in alternativa, alla crema: due abbinamenti tradizionali, per andare sul sicuro e addolcire il dessert grazie alla nota lattosa, che lo rende meno amaro. La variante al fiordilatte conferisce all’affogato un carattere più delicato.

Sublime anche l’abbinamento tra caffè e gelato alla nocciola o alla mandorla: il retrogusto tostato esalta il sapore intenso e la sovrapposizione degli aromi. Da provare senza pensarci due volte anche le versioni col gelato di cannella, cioccolato e pistacchio, tre gusti che ben si sposano con l’espresso.

Da evitare, invece, il gelato al caffè: darebbe al dessert un sapore ridondante.

Affogato al caffè: la preparazione

Lascia il gelato fuori dal congelatore per alcuni minuti, per farlo ammorbidire.

Metti una pallina di gelato in ogni tazzina (o coppetta di vetro).

Se vuoi aggiungere un liquore, fallo adesso (massimo mezzo bicchierino per tazzina).

Prepara il caffè e versalo ancora caldo nelle tazzine.

Ora, per coronare il peccato di gola definitivo, non ti resta che decorare l’affogato con un tocco di panna montata o con scaglie di cioccolato fondente tritato.

Come servire il gelato affogato al caffè

Secondo le regole del perfetto galateo, caffè, gelato e panna andrebbero serviti separatamente, con la moka ancora fumante al centro del tavolo, così che gli ospiti possano scegliere le quantità preferite – e che l’affogato non arrivi a destinazione già sciolto.

Per non rinunciare né al sonno né al piacere del dessert dopo cena, puoi utilizzare un caffè decaffeinato.

 

Il piacere perfetto, non solo d’estate

Regalati una colazione speciale, una golosa merenda a metà pomeriggio o uno sfizioso dessert per il post-cena: l’intramontabile affogato al caffè – grazie alla cremosità del gelato, all’intenso aroma dell’espresso e al contrasto caldo freddo – riesce a impreziosire ogni momento della giornata!

Foto di copertina da pixabay.com


Ti è piaciuto l'articolo e vuoi saperne di più su Caffè Mauro?